Salta al contenuto Skip to footer

Pignolo Riserva

24.0048.00

Il Pignolo ha una storia sofferta che lo ha visto accompagnare le genti del Friuli fin dal primo Medioevo e poi scomparire quasi del tutto in quanto uva sensibile e poco produttiva. Recuperato attraverso una selezione clonale, il Pignolo viene rilanciato nella zona di Buttrio e trova finalmente collocazione nella DOC dei Colli Orientali nel 1995. Ricco di tannini inquieti immersi nel rosso profondo del suo colore, ci trasporta su note di frutta di bosco matura, erbe aromatiche e finissime spezie.

Azienda Agricola

Bottiglia

Bottiglia 0.75 LT, Magnum 1.5 LT

COD: PignoloRiserva Categoria: Tag: ID Prodotto:20363

Descrizione

Vitigno: Pignolo
Denominazione: DOC Friuli Colli Orientali
Provenienza delle uve: dai vigneti del Castello di Buttrio
Terreno: alternanza di marne ed arenarie di origine eocenica, in friulano detta “ponca”
Giacitura dei terreni: collinare, i terreni sono sistemati in banchine per consentire una migliore coltivazione della vite
Microclima: la posizione delle colline del Castello di Buttrio – 142 mslm – garantisce una perfetta ventilazione e le ideali escursioni termiche in vendemmia conferiscono alle uve ottime maturazioni
Età del vigneto: varia, dai 15 ai 25 anni
Forma di allevamento: Guyot
Gestione del vigneto: gestione integrata a basso impatto ambientale per la ricerca dell’espressione del territorio
Epoca di vendemmia: determinata sulla base dell’evoluzione della maturità fenolica ed aromatica con controlli analitici di laboratorio e assaggio delle uve
Vinificazione: l’uva viene diraspata e pigiata. Segue una macerazione per circa 3 settimane con periodici rimontaggi. Posto in barrique di rovere di media tostatura svolge la fermentazione malolattica
Affinamento: 16-20 mesi in barrique e 16-20 mesi in bottiglia
Commercializzazione: minimo 36 mesi dalla vendemmia

Caratteristiche organolettiche

Colore: rosso intenso, se invecchiato tende al granato
Profumo: intenso ed elegante, presenta note di frutta rossa inarmonia con lo speziato, la vaniglia ed erbe aromatiche
Sapore: di grande carattere; vino di potenza ed intensità che rispecchia le sensazioni percepite all’olfatto
Accostamento al cibo: vino tra i più potenti e strutturati. Il che impone piatti di carne rossa della grande cucina: cosciotto di agnello al forno, selvaggina da piuma, stinco di maiale e di vitello al forno, carni rosse alla brace

Temperatura di servizio: 18° – 20° C

Castello di Buttrio

Di generazione in generazione,
un’eredità sapientemente interpretata.

Nel 1994 Marco Felluga acquistò la proprietà e diede inizio al restauro del castello e dei vigneti storici, il vero patrimonio dell’azienda. Un progetto portato avanti fino a oggi dalla figlia Alessandra e dalle nipoti con tenacia e dedizione, rispecchiandone stile e personalità.

Una missione che nasce
dal rispetto per il territorio e le colture.

L’essenza di questo luogo si svela lentamente, ogni giorno insegna qualcosa ed è costruita in anni percorsi dalla luce e dalla brezza leggera che soffia su queste colline. E’ intrisa delle cure lente di mani operose, fatta di stagioni passate in vigna, di attese in cantina, di un mondo di affetti che scorre nel vino.

Storia, famiglia e territorio
tessuti insieme dai fili del tempo.

Oggi, Castello di Buttrio è al centro di una trama in cui passato, presente e futuro convivono in armonia. Il castello è composto da edifici risalenti a epoche diverse e finemente ristrutturati. I vecchi vigneti convivono con quelli nuovi, e ognuno di loro riceve cure attente e dedicate. Tutto contribuisce all’identità di un luogo unico, sospeso in un tempo lento.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Pignolo Riserva”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *